VADEMECUM SUL COLLOCAMENTO MIRATO Vedi a schermo intero

VADEMECUM SUL COLLOCAMENTO MIRATO

aggiornata al 14 ottobre 2016

 

Maggiori dettagli

collocamento-mirato

8796 Articoli disponibili

4,81 €

Dopo il restyling attuato dal Jobs act alla legge 68/99 sul collocamento dei disabili, arriva puntuale, in forma sintetica e di veloce consultazione, la guida di Fondazione studi dei Consulenti del lavoro che raggruppa le regole esistenti e comprende schematizzazioni e tabelle per tutte le casistiche.

Il Decreto semplificazioni n. 151/15 ha recepito quanto previsto dalla Legge n.183/14 in materia di disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità.

Nella guida sono state evidenziate tutte le numerose novità introdotte, anche per quanto riguarda la compilazione del prospetto informativo. Le principali riguardano l’estensione dei soggetti beneficiari, l'obbligo di assunzione del lavoratore disabile contestualmente al raggiungimento del limite di 15 dipendenti computabili (dal 1/1/2017), l’esclusione dalla base di computo dei lavoratori già disabili prima della costituzione del rapporto di lavoro, la possibilità per i datori con un tasso di premio INAIL pari o superiore al 60 per mille, di autocertificare l’esonero dall’obbligo, l’esonero parziale dal 60% all’80% concesso ai datori di lavoro che, per le speciali condizioni della loro attività, non possono occupare l'intera percentuale dei disabili, la richiesta nominativa di avviamento con facoltà di preselezione delle persone con disabilità,  i nuovi incentivi ai datori di lavoro.

Questo vademecum di Fondazione studi rappresenta uno strumento utilissimo per agevolare la ricerca delle regole in vigore in materia di collocamento obbligatorio, contiene esempi di esclusione dall’obbligo e una tabella per un rapido calcolo della quota di riserva.